About me

Mi chiamo Argia (di certo ti chiederai il perché di questo nome, non preoccuparti è una domanda frequente, sappi che l’ho ereditato da mia nonna e ha tanti significati, come avrai modo di constatare se visiti il sito) di Donato e sono nata a Napoli in un torrido 18 di agosto dell’anno 1976 sotto il segno del leone.

Non posso di certo ricordare il lieto evento, dato che ero piccina e che avevo sopportato il trauma della nascita. Riesci ad immaginare cosa voglia dire per un bambino nascere? Staccarsi dal grembo materno caldo e soffice per essere accarezzato dalla pungente vita. Mia zia racconta, ridendo, che appena nata urlavo così forte da far ridere a crepapelle il dottore e gli infermieri. Sembravo proprio un ossessa che non volesse darsi pace. Dopo la nascita, fortunatamente per i miei genitori, le cose sono mutate. Stando ai racconti di mia madre, nella culla pensavo e riflettevo continuamente e non piangevo mai; per dirla tutta, in verità sorridevo e ridevo spesso anche per i fatti miei.

La mia infanzia e la mia adolescenza sono state popolate da continui e ferventi sogni. E su questo non basterebbe una sola pagina ma non credo sia il caso di raccontarmi subito così, anche perché voglio farlo attraverso le mie opere e far in modo che Tu mi conosca per la mia arte. Dopo il liceo, presa al laccio dall’affascinante idea della Giustizia, decisi di iscrivermi alla facoltà di Giurisprudenza.

Attualmente sono avvocato in Napoli e con grande passione dirigo, assieme ad altri giovani avvocati motivati, “JurisNews” una rivista di informazione giuridica. Sono ancora all’inizio della mia vita per poter scrivere la mia biografia. Posso dire, tuttavia, di essere nata sotto una buona stella e di essere una ragazza fortunata. Credo, nonostante la mia giovane età, di esser riuscita a carpire il segreto della felicità. Colgo l’occasione, pertanto, per porgere un ringraziamento speciale alla mia famiglia (la famiglia per intero e comprendo, si badi, nonni,zii e cugini) e a tutti i miei amici. Se oggi sono quello che sono e anche grazie a loro. Spero di realizzare in questa vita tutti i miei sogni conservando sempre l’entusiasmo ed il sorriso …

…..e perché no, spero di arrivare al Tuo cuore. Perché un cuore è come un universo nuovo tutto da svelare…

foto

Una delle mie passioni è la fotografia. Guarda le mie foto….

messaggi

I messaggi dei visitatori del sito. scrivimi anche tu!

attenzione!

tutti i contenuti di questo sito sono miei. Se vuoi copiarli chiedimelo…

Come trovarmi

Dove sono: ecco come trovarmi…

Recent Blog Posts

Gli ultimi articoli dal blog

Sottoboschi Svelati

Sottoboschi Svelati

In questi giorni riflettevo sulla tendenza, abbastanza diffusa nella nostra società contemporanea, alla predilezione per il sottobosco, ossia “quella parte dell’ambiente boschivo che si sviluppa all’ombra degli alberi ad alto fusto in situazione di scarsa illuminazione ed elevata umidità (fonte wikipedia)” e devo dire che mai descrizione fu più appropriata per rappresentare al meglio tutta la fitta rete di relazioni, conversazioni, ammiccamenti, proposte (spesso indecenti) che si sviluppa parallelamente ed in modo silente, all’interno e attraverso i social network.
Non voglio, con questo, demonizzare i social network né, tanto meno, emettere una sentenza di condanna contro la rete: credo che il web sia un potente strumento di conoscenza e di informazione, grazie al quale tutti noi possiamo accedere ad un numero illimitato di informazioni.

In quei Giardini che nessuno sa

In quei Giardini che nessuno sa

Sarebbe troppo complicato per me, ora, raccontare la storia di mio padre. Meriterebbe un libro intero per quanto è avvincente e appassionata. Voglio, invece, parlare di quello che ho provato durante una delle esperienze ultime e più formative della mia esistenza…

Ci vuole coraggio per avere coraggio

Ci vuole coraggio per avere coraggio

Proprio ieri mi son ritrovata a conversare con mio padre. Abbiamo parlato sulle cose della vita e sulle difficoltà che ognuno di noi incontra sul proprio percorso. Egli allora mi ha ricordato – ed in verità è stata la prima cosa che mi ha insegnato da bambina – non conta il numero di difficoltà o problemi che si possono avere ma il modo di affrontare le difficoltà. Perché quello che conta è non arrendersi. E questo forse, il suo insegnamento più grande che ho ricevuto da lui, perché me lo ha trasmesso con l’esempio, vivendo con coraggio tutte le sue difficoltà. E così stamane mi è venuta alla mente una vecchia fiaba che scrissi qualche anno fa…

Questa pagina è stata vista [post_view] volte; Oggi i visitatori sono stati [post_view time=”day”] compreso te!