logo

argiadidonato.it

il blog…

logo

″Amiamo, dunque, e amiamo sempre, a prescindere da tutto. E saremo invincibili.”

logo

“Il passato è un ricordo, il futuro un’idea, il presente è vita.”

logo

“Vero Artista è colui che respira il Mondo.”

logo

“Noi siamo ciò che vogliamo essere.”

L’infinito delle infinite possibilità.

Buon 2024!

Il nuovo nato porta con sè una ventata d’aria fresca, nuove aspettative e desideri si avvicendano nel mare delle infinite possibilità.

E cominciamo proprio dall’infinito.
Prima di tutto, il 2024 è un anno 8 (2+0+2+4=8) e già potrei fermarmi qui, atteso il potente richiamo che tale numero evoca individualmente e collettivamente. Universalmente considerato il numero del’equilibrio cosmico, il numero dei petali del fiore del loto, nonche quelli della rosa dei venti, per la tradizione buddista rappresenta il numero dei sentieri della Vita. Il rinvio all’universo, in ogni caso, conferisce al numero 8 un grande potere: tanti mondi, altrettante realtà, e quindi opportunità.

Clicca qui  per saperne di più

Napoli. Lunedì 23 agosto, dalle h. 19:00 saremo in Piazza del Plebiscito per essere solidali con le nostre sorelle Afghane! #iononmicoprogliocchi
Da un’idea di Argia di Donato e Valeria Montagna, nasce #iononmicoprogliocchi, l’iniziativa che parte da Facebook e che invita la cittadinanza partenopea a riunirsi in Piazza del Plebiscito, Napoli, lunedì 23 agosto 2021, a partire dalle h. 19:00, per una manifestazione di sensibilizzazione per le tristi e dolorose vicende che stanno affliggendo il popolo afghano all’indomani della presa del paese da parte dei Talebani.
L’invito è rivolto in particolare alle donne: “Abbiamo invitato tutte le donne ad indossare il velo che, realizzato con un pareo, una sciarpa, un foulard, vuole riprodurre un burqa”.
L’idea è appunto quella di stanziare in Piazza con il capo coperto da un velo per ricordare il burqa, indossato dalle donne afghane e simbolo della loro infelice condizione che ad oggi rischia di divenire ancora più tragica, come provocazione e gesto di solidarietà da parte di donne che vivono appieno la propria condizione di libertà.
“Vogliamo sensibilizzare la città, in particolare anche i bambini, alle dolorose e tristi vicende che vedono il popolo afghano vittima di immani barbarie. Speriamo che da Napoli parta un’onda di protesta che coinvolga tutto il paese. E per questo ci copriamo il volto come le nostre sorelle dell’Afghanistan.”
L’appello lanciato su Facebook dalle due professioniste napoletane mira a convogliare più persone in Piazza per offrire un sonoro messaggio di solidarietà: “Ciò che sta accadendo in questi giorni in Afghanistan è molto grave: a rischiare di più, purtroppo sono le donne e i bambini. Come cittadine e donne libere non potevamo non esprimere solidarietà alle vittime di tali barbarie, evidenti violazione dei diritti umani. Dato il tema, ci aspettiamo che la cittadinanza risponda prontamente”.
Il Flash Mob #iononmicoprogliocchi è una manifestazione aperta a tutti, nel rispetto delle norme anticovid, e svincolata da Associazioni, Enti, Istituzioni. Concepita da cittadini per altri cittadini, vuole essere una prima iniziativa ad ulteriori manifestazioni di sensibilizzazione che possano tradursi in azioni concrete a sostegno della causa.
Il link all’evento Facebook: https://fb.me/e/Ml64rHFZ

Benvenuto/a sul mio website!

Lascio a te il compito di scoprire i contenuti

ma se ti piacciono gli aforismi, ti suggerisco di cliccare su Flumen  

o se preferisci i versi, basta cliccare qui!

Allora che aspetti? Sono curiosa di conoscere le Tue impressioni!

 

Ah Paola, Paola, attenta al lupo cattivo…

La premessa è che parlano tutti.
E troppo.
E spesso di questioni o argomenti di cui sanno o poco o nulla. Spesso per far discutere di sé, per provocare e/o affascinare (?).
Prima di tutto Sig.ra Paola Cortellesi, mi farebbe piacere ricordarLe che le fiabe sono tecniche narrative iniziatiche, nate con l’uomo dagli albori della storia umana per raccontare di processi psichici ed inconsci, propedeutici alla formazione dell’individuo.
La fiaba non è solo un semplice “raccontino” in cui personaggi vari agiscono, bensì testimone di una conoscenza più antica e molto più alta rispetto a quella, “becera”, dei giorni nostri.
Le prime fiabe e favole furono create dall’uomo proprio per raccontare in maniera semplice di verità terrene ed ultraterrene (divinità) attraverso l’esperienza della vita.

Continua a leggere

L’infinito delle infinite possibilità. Buon 2024

l nuovo nato porta con sè una ventata d’aria fresca, nuove aspettative e desideri si avvicendano nel mare delle infinite possibilità.

E cominciamo proprio dall’infinito.
Prima di tutto, il 2024 è un anno 8 (2+0+2+4=8) e già potrei fermarmi qui, atteso il potente richiamo che tale numero evoca individualmente e collettivamente. Universalmente considerato il numero del’equilibrio cosmico, il numero dei petali del fiore del loto, nonche quelli della rosa dei venti, per la tradizione buddista rappresenta il numero dei sentieri della Vita. Il rinvio all’universo, in ogni caso, conferisce al numero 8 un grande potere: tanti mondi, altrettante realtà, e quindi opportunità.

Cicli che si chiudono. Una nuova avventura si fa strada dentro di noi. Buon 2023!

Siamo all’inizio del Nuovo Anno, e siamo già pronti per lasciarci andare ciò che abbiamo vissuto durante il 2022 che – personalmente – sento di dover ringraziare con immensa gratitudine: è stato l’Anno in cui sono arrivata nella mia nuova Casa, in cui ho ritrovato l’Amore e in cui ho riabbracciato un’amica perduta. Un anno faticoso, dove il mio corpo e il mio spirito sono stati messi a dura prova ma per quanto mi ha donato, posso ritenermi fortunata.

E vediamo dunque, cosa aspettarci da questo 2023.

Fare Luce dentro di sè per scegliere la Via. Buon 2022!

“Accogi in Te la Tua Via.
È la condizione necessaria per compiere il giusto viaggio”.

Ed eccoci qui, il Nuovo Anno è arrivato portando con sè tante speranze di cambiamento. È stato un anno difficile per tutti, all’indomani dell’epidemia che ha mutato le sorti del pianeta e scombussolato governi e popoli, dopo restrizioni alla libertà personale, al tempo libero, alle scelte individuali e collettive.
Un anno da lasciarsi alle spalle senza alcun dubbio, per alcuni, ma di certo un anno Maestro per altri, aiutando a guardare le cose in maniera differente.
Ma facendo un po’ di conti, scopriamo qualcosa di molto interessante, utile e buono.

Riscoprire l’Amore del Mondo attraverso l’Amore di sè. Buon 2021

Ho atteso prima di porgere i miei auguri al Nuovo Anno. Tante cose sono accadute durante l’ultimo anno; tanti i sogni, le speranze, le aspettative andate via con lui. La pandemia di Covid – 19 ancora in corso, l’emergenza sanitaria, le innumerevoli morti e le disastrose conseguenze sull’economia dei paesi hanno messo in ginocchio i governi dell’intero pianeta. Molte, troppe le perdite. E troppe, per i più, le mancanze. I popoli, tutti nel medesimo periodo storico, sono stati messi alla prova. E hanno vissuto, tutti, le stesse cose. Il Nuovo Coronaviurs ci ha messo nelle condizioni di sentire “in maniera collettiva”, come fossimo tanti naufraghi in balia delle onde prodotte dalla stessa tempesta.
Sento, tuttavia, di dover ringraziare il 2020 per i preziosi doni che ha offerto.

Lasciamo che il Sole dentro di noi sorga e riempia di luce la nostra Via 

A proposito di Epidemia, Giustizia e Avvocatura. Innocenti riflessioni

L’amore è davvero l’unica via

#iorestoacasa

Mani

#cambiaMente ritorna per ques’anno in una forma completamente nuova! 

Clicca qui per scoprire le novità 

??????SII nel cuore

Iscriviti al nuovo blog per tenerti aggiornato sulle tappe del nuovo viaggio!

#cambiaMente edizione 2022

#cambiaMente è tornato- Segui le dirette della III stagione

Da giovedì 25 marzo 2021  ha inizio la terza stagione di #cambiaMente, format ideato e pensato per trasformare i pensieri da negativi in positivi.

Segui le dirette sul mio profilo Facebook e sul mio canale Youtube tutti i giovedì 

www.argiadidonato.it
#cambiaMente

Terza stagione! #Sentiribelle Puntta #01 - III Stagione

Pubblicato da Argia Di Donato su Gipvedì 25 marzo 2021

Ottimismo ai tempi del #Coronavirus

L’emergenza sanitaria che ha investito il mondo negli ultimi mesi mette a dura prova la nostra #capacità di stare bene con noi stessi. 

Sono convinta che si risolverà tutto e sono altresì convinta che se tutti restiamo #connessi su frequenze “positive” possiamo uscirne alla meglio.
In fondo siamo esseri di #energia, come tutto quello che ci circonda.
L’aspetto psicologico gioca tantissimo.

Andrà tutto bene.

#CambiaMente 

Seguitemi su Facebook con  #cambiaMente, live nato per trasformare i pensieri negativi in pensieri positivi. 

 

Clicca sul Salice per vedere i miei dipinti


                                     Il Salice danzante, 34cmx49cm Acrilico su tela

“Il “passaggio” implica l’atto di spostarsi da un luogo all’altro. È un momento importante, perché si “migra” da uno stato/condizione ad un altro/a ed ha in sé sempre qualcosa di magico, perché l’idea del cambiamento stesso ha questa connotazione. Nel cambiamento c’è la possibilità, l’opportunità.”

Ma c’è anche l’incognita, l’incertezza che preoccupa ed elettrizza allo stesso tempo, un intramontabile ever green a cui non sappiamo rinunciare. Il passaggio è un buon momento per raccogliere il frutto della semina precedente e, come fa il buon contadino, vagliare la qualità del raccolto, separare i prodotti buoni da quelli cattivi e riflettere sulla metodologia adottata per la semina e la coltivazione.
La nostra contemporaneità lascia poco spazio alla riflessione, intesa come momento di raccoglimento in sé. La velocità dei sistemi relazionali annichilisce la meditazione. La repentina acquisizione di informazioni quotidiane foraggia l’alienazione dell’individuo e nell’epoca della grande comunicazione globale, ci si parla sempre meno. Il numero crescente di notizie provenienti da ogni parte del mondo, ogni giorno, indebolisce la speranza del “domani migliore” per rafforzare la paura della precarietà economica, emotiva e razionale. L’ansia di “far tutto presto” fagocita il nostro tempo, per cui sembra che alla fine della giornata non sia rimasto neanche un attimo vero per se stessi. Il buon contadino sa che pazienza e costanza sono le virtù necessarie per un buon raccolto. E non mostra alcuna fretta ma lavora assiduamente ben speranzoso, nei gesti quotidiani esercita ed applica un mantra, facendosi egli stesso parte di un rito antico e sapiente.

L’augurio per il nuovo anno è che ci si possa far pace con il Tempo, che lo si onori ogni attimo, essendo grati di ciò che si fa e che si ha. Affinché ogni cuore sia come la buona terra, rigogliosa e fertile, pronta a dare i suoi frutti migliori per se stessi e per chi ci è vicino. Il cambiamento dipende da noi.

Che sia un 2020 prospero e sereno!

Argia

Libri & Poesia

I miei libri e le mie poesie!

Pittura

guarda i  miei lavori!
Questa pagina è stata vista 63309 volte;

Scrivimi